Save the children: i minori rischiano abusi nelle scuole, oratori, palestre ma soprattutto...

L'imposizione di rapporti fisici è uno dei timori principali (per il 50% degli adulti e dei ragazzi) e anche che vengano compiuti illeciti attraverso internet

Violenza sui minori

Violenza sui minori

globalist 3 febbraio 2020
La scuola, gli oratori o parrocchie, e le strutture sportive: per circa un adulto su 4 e un ragazzo su 5, in Italia, sono i luoghi frequentati da bambini e adolescenti dove maggiore puo' essere il rischio di subire comportamenti inappropriati, maltrattamenti e abusi da parte degli adulti. Senza dimenticare l'emergenza "Internet". Sono i risultati di una indagine "Minori e percezione dei rischi" realizzata da Ipsos per Save the Children.
Il "luogo" più a rischio per i minori è infatti soprattutto la Rete per circa 8 adulti e 7 ragazzi su 10. L'imposizione di rapporti fisici è uno dei timori principali (per il 50% degli adulti e dei ragazzi) e anche che vengano compiuti illeciti attraverso internet, in particolare la richiesta di inviare immagini intime in cambio di regali (secondo la metà dei ragazzi e 6 adulti su 10) o di diffonderle senza il consenso dell'interessato (60% degli adulti e la metà dei ragazzi).