Addio a Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti al lager di Auschwitz

Aveva 91 anni ed aveva speso la sua vita per testimoniare l'orrore nazista e l'orrore dell'antisemitismo

Piero Terracina

Piero Terracina

globalist 8 dicembre 2019

Un altro pezzo di storia e testimone dell'orrore antisemita e nazista che se ne va: è morto a Roma a 91 anni Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz.


Solo pochi giorni fa il consiglio comunale di Campobasso aveva votato all'unanimità l'attribuzione della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre e a Piero Terracina.


La sua testimonianza


"All'Inferno ci sono stato, si chiama Auschwitz-Birkenau", aveva detto qualche anno fa alla platea dell'Auditorium Paganini di Parma che lo aveva accolto per non dimenticare. "La Memoria - raccontava sul palco - è quel filo che lega il passato al presente e condiziona il futuro: ecco perché è necessario fare memoria del passato, perché quel passato non debba mai più ritornare".
"La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile".


Il dolore della comunità ebraica


"La Comunità Ebraica di Roma piange la scomparsa di un baluardo della Memoria - scrive - Piero Terracina ha rappresentato il coraggio di voler ricordare, superando il dolore della sua famiglia sterminata e di quanto visto e subito nell'inferno di Auschwitz, affinché tutti conoscessero l'orrore dei campi di sterminio nazisti".


Lo comunica in una nota Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica di Roma.