Top

Le Lega fa campagna elettorale con i fascisti di Lealtà Azione: polemiche a Genova

L'Anpi attacca: "Non c’è più pudore e l'imbarbarimento della politica è ormai senza limiti".

I fascisti di Lealtà Azione
I fascisti di Lealtà Azione

globalist

9 Maggio 2019 - 20.42


Preroll

Ormai la frana alla destra filo fascista non si arresta: “Il candidato della Lega Campomenosi, che si dichiara nipote di un partigiano, dovrebbe abbassare lo sguardo davanti alla tomba di suo nonno che si stara’ sicuramente rivoltando per il fatto che suo nipote milita in un partito che fa accordi elettorali con i neofascisti. Dovrebbe vergognarsi”.
Lo ha detto il presidente dell’Anpi Genova e coordinatore dell’Anpi Liguria Massimo Bisca commentando la notizia che oggi a Genova il tour elettorale dei candidati della Lega Marco Campomenosi e Silvia Sardone è stato accompagnato da alcuni militanti di spicco di Lealtà Azione in particolare dal numero due del movimento di estrema destra Giacomo Pedrazzoli e dal coordinatore genovese Giacomo Traverso.
“Non c’è più pudore – aggiunge – e l’imbarbarimento della politica è ormai senza limiti”. Per il presidente dell’Anpi, “il fatto che Lealtà Azione debba scortare esponenti della Lega fa riflette sul fatto che a Genova c’è una situazione politica diversa rispetto ad altre città”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile