Top

Lorenzo Orsetti, il partigiano: "Aveva avuto la tessera onoraria dell'Anpi"

A Firenze si ricorda il combattente delle Ypg ucciso dall'Isis, il padre: "Ha fatto una scelta coraggiosa, qualcuno può non condividere, ma era una scelta libera"

Lorenzo Orsetti combattente delle Ypg
Lorenzo Orsetti combattente delle Ypg

globalist

19 Marzo 2019 - 20.55


Preroll

Un partigiano che ha combattuto in una diversa resistenza ma sempre Resistena: la libertà dei popoli contro l’oppressione-
“Lorenzo non si accontentava delle vie di mezzo, dei compromessi e o delle banalità. Ha fatto una scelta coraggiosa, qualcuno può non condividere, ma era una scelta libera, non era pagato da nessuno, non era un mercenario”.
Lo ha detto Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo del giovane combattente fiorentino ucciso dall’Isis, a margine di una riunione che si è svolta al circolo Arci ‘Le panche’ di Firenze in ricordo del giovane.
“Invito ognuno a modo suo a trarre ispirazione da questa vita – ha aggiunto -, la sua lotta coi curdi è una lotta importante e interessante, ma era importate anche per noi, per l’Italia, per la nostra realtà”.
Il padre ha anche ricordato che “a febbraio gli hanno dato la tessera onoraria dell’Anpi, Lorenzo era contentissimo, gli avevo spedito le foto della tessera lui ci teneva veramente, cercava un riconoscimento, voleva spiegare la sua decisione”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage