Quando Villaggio diceva ai leghisti: sui migranti non avete la personalità dei nazisti...
Top

Quando Villaggio diceva ai leghisti: sui migranti non avete la personalità dei nazisti...

Una trasmissione del 2011 dove il creatore di Fantozzi con l'arma dei paradosso replicava al razzismo di Borghezio e di uno sbarbato Salvini

Paolo Villaggio nella trasmissione de La7
Paolo Villaggio nella trasmissione de La7
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Dicembre 2018 - 11.28


ATF

E’ stato rilanciato e sta diventando virale un video con alcuni passaggi di una trasmissione de La7, Tetris, del 2011 nella quale Paolo Villaggio si confrontava con Borghezio e un giovane Salvini proprio sui temi dell’immigrazione.
Già allora i leghisti (ancora padani) martellavano sugli stranieri.
E Villaggio aveva usato l’arma dell’ironia e del paradosso per controbattere alla solita retorica leghista. Parlando della necessità di buttare fuori gli immigrati l’autore di Fantozzi aveva detto: “allora liberiamoci di dare di tutto quello che dà fastidio. Gli anziani si potrebbero eliminare facilmente, i mutilati, i ciechi, gli storpi, i malati di mente, tutto quello che dà fastidio alla nostra cultura”.
E aveva aggiunto: “Il timore che abbiamo noi Fantozzi è che voi leghisti non avete la personalità che avevano una volta i nazisti. E quindi sarebbe il caso di appaltare l’eliminazione degli extracomunitari (…) a un’associazione tedesca. Vi do un’indicazione: ci sono i pronipoti di quelli di Auschwitz e Belsen. Quelli sono bravi a eliminare il problema”.

 

Leggi anche:  Zingaretti: "Tra Pd e M5s è nata una nuova fase politica, dobbiamo battere le forze nazionaliste che guidano l'Italia"

 

Native

Articoli correlati