Baby gang, un'altra aggressione: i due minori hanno lo stesso tatuaggio
Top

Baby gang, un'altra aggressione: i due minori hanno lo stesso tatuaggio

La scritta 'hermano' sul braccio indica l'appartenenza a una gang. La vittima è ha 19 anni, i due aggressori 15 e 16.

Il tatuaggio
Il tatuaggio
Preroll

globalist Modifica articolo

20 Gennaio 2018 - 17.34


ATF

Un’altra aggressione da parte di una baby gang a Napoli: questa volta la vittima ha 19 anni, mentre i due aggressori solamente 15 e 16 anni. A bordo di un motociclo Honda, i due hanno colpito la vittima diverse volte con pugni e calci, nei pressi della stazione della metro “Colli Aminei”. Entrambi avevano un tatuaggio con la scritta “hermano” (“fratello” in spagnolo) che hanno confermato essere un segno di appartenenza a una gang. 

Le indagini condotte dagli agenti dell’Ufficio prevenzione generale hanno accertato che i due erano già stati controllati insieme e che uno, il 15enne, era anche già stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e porto di coltello lo scorso dicembre dai poliziotti del Commissariato Dante.
   

Leggi anche:  "La Maddalena" di Artemisia Gentileschi: il ritorno a Napoli e la rinascita artistica
Native

Articoli correlati