Imprenditore si impicca in carcere: uccise due suoi ex operai
Top

Imprenditore si impicca in carcere: uccise due suoi ex operai

Gianluca Ciferri, l'imprenditore che a settembre uccise a colpi di pistola due suoi ex operai kosovari, si è impiccato in carcere.

Gianluca Ciferri (a sinistra) e i due operai uccisi
Gianluca Ciferri (a sinistra) e i due operai uccisi
Preroll

Desk2 Modifica articolo

20 Ottobre 2014 - 14.26


ATF

Si è tolto la vita impiccandosi nella sua cella del carcere di Ascoli Piceno Gianluca Ciferri, l’imprenditore edile di Fermo, che il 15 settembre scorso, aveva ucciso a colpi di pistola due suoi ex operai kosovari, che erano andati a chiedergli stipendi arretrati. La notizia è stata confermata dal legale dell’uomo.

Stando a quanto si è appreso dal carcere, Ciferri si è impiccato alla grata della finestra del bagno con una corda formata da lenzuola e federe. L’imprenditore non era solo in cella, ma il compagno lo ha trovato già morto: erano circa le 4 di notte. Sembra che abbia lasciato una lettera.

Leggi anche:  Epidemia di scabbia nel carcere di Bolzano: "Sovraffollamento e scarsa igiene, il governo se ne frega"
Native

Articoli correlati