Top

Chiara Ferragni critica la campagna vaccinale lombarda: "Da maggio agli under 49? Figuriamoci"

L'influencer scettica sulla gestione dei vaccini: "La nonna di Fede ha 90 anni e non lo ha ancora ricevuto"

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni

globalist

2 Aprile 2021 - 10.18


Preroll

Critiche pesanti arrivano da Instagram direttamente alla sanità lombarda.

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’influencer Chiara Ferragni ha espresso perplessità sulla gestione della campagna vaccinale.

Middle placement Mobile

L’imprenditrice digitale e moglie del cantante Fedez ha pubblicato l’annuncio secondo cui, attorno a metà maggio, nella Regione dovrebbero aprirsi le prenotazioni per le vaccinazioni anti-Covid agli under 49, iniziando le somministrazioni per questa fascia di età dall’8 giugno e concludendo con le prime dosi il 18 luglio.

Dynamic 1

La notizia condivisa da Ferragni è seguita da un sondaggio che chiede espressamente ai follower: “Ci crediamo, sì o no?”. 

Nella storia successiva, Chiara Ferragni mostra il risultato del sondaggio: il 93% di utenti hanno detto di non credere alla notizia sulle vaccinazioni agli under 49.

Dynamic 2

Il risultato del sondaggio è accompagnato dalle parole dell’influencer, che svela la sua posizione: “Io faccio parte di quel 93%. Assurdo come sia stata gestita male la situazione vaccini in Italia e soprattutto in Lombardia. La nonna di Fede di 90 anni ancora non è stata sottoposta alla prima dose. Spero veramente che le cose cambino perché al momento siamo gestiti da persone totalmente incapaci di prendere decisioni valide”.

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile