Top

Veltroni ironizza su Conte: "sembra Sordi ne 'Il Moralista'..."

Il fondatore ed ex capo del Pd: "Quella del governo è un'alleanza di governo tra opposti e come tale non è destinata ad andare avanti nel tempo"

Walter Veltroni
Walter Veltroni

globalist

10 Giugno 2019 - 19.49


Preroll

Ospite di Lilli Gruber a Otto e Mezzo, il fondatore del Pd Walter Veltroni paragona Giuseppe Conte a un film di Alberto Sordi, ‘Il Moralista’: “ammiro la sua pazienza, cerca di tenere buoni i due leader come Alberto Sordi: ‘Bona Cina, bono Giappone’.
Quella del governo è un’alleanza di governo tra opposti e come tale non è destinata ad andare avanti nel tempo. Io immaginavo che dopo ballottaggi sarebbe ricominciato il ‘ballo’ tra i due leader di maggioranza, ma il grado di tensione tra le due forze non ha paragoni nella storia italiana. Tanto che ci si chiede come facciano a convivere”, ha aggiunto l’ex leader del Pd.
Secondo Veltroni “la manovra finanziaria sarà molto dolorosa perché il Paese va male, come dicono tutti gli indicatori. Mi chiedo se possa farla un governo nello stato comatoso nel quale si trova, e se Salvini non vorrà tesaurizzare il risultato elettorale. Ma Salvini farà cadere la responsabilità sui 5 Stelle, ponendo tali paletti che o i 5 Stelle li accetteranno, suicidandosi politicamente, o faranno cadere il governo”.
“L’immigrazione è fatta di due pezzi: accoglienza e rispetto delle regole. L’accoglienza non può essere infinita ma non la si governa facendo morire le persone in mare ma con gli accordi e la cooperazione con gli altri paesi. E’ complicata”, ha concluso.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage