A Domenica In si parla dell'attentato a Togliatti: mandano un saluto a colui che ha sparato

Lo sconcertante episodio denunicato dalla consigliera d'amministrazione della Rai, Rita Borioni. Antonio Pallante sparò al segretaio del Pci nel 1948

L'attentato a Togliatti

L'attentato a Togliatti

globalist 20 gennaio 2019

Queste cose possono accadere come nulla fosse ai tempi dell’ignoranza che sotto le bandiere del sedicente Governo del Cambiamento è diventata sistema.
"Apprendo: a 'Domenica In' su Rai1, la conduttrice, al termine della presentazione di un libro sull'attentato a Togliatti avvenuto nel 1948, manda un 'saluto a Antonio Pallante (l'attentatore n.d.r.) che ci segue da casa'. E' sconcertante. E' sconcertante che non si sappia che Togliatti rischiò di morire, che l'Italia rischiò la guerra civile e che fu solo per la responsabilità dello stesso Togliatti che si evitarono disordini". 
Lo scrive su Facebook la consigliera d'amministrazione della Rai, Rita Borioni.
"E' sconcertante -aggiunge- come si scelga di buttare tutto 'in caciara' e come un attentatore e potenziale assassino sia salutato come se fosse un simpatico telespettatore qualsiasi. Sono molto preoccupata per quello che sta succedendo in Rai. Molto preoccupata".
Per la cronaca: Antonio Pallante è ultranovantenne e ancora vivo.