Un canale generalista, 'fortemente italiano': la nuova Raidue sovranista di Freccero

Prime indiscrezioni sui nuovi piani editoriali del nuovo direttore: una tv italiana, bandito l'inglese e programmi e palinsesti rivoluzionati

Carlo Freccero

Carlo Freccero

globalist 20 dicembre 2018

Cambia Raidue nel segno del governo gialloverde. "La rete che Freccero ha in mente sarà un canale generalista e sovranità, fortemente italiano". Il Fatto Quotidiano è riuscito grazie ad una 'manina interna alla Rai' a spulciare quello che definisce l'identikit della nuova Rai 2 immaginata dal nuovo direttore Carlo Freccero.
Dalla prima serata, racconta il Fatto, spariranno alcune serie Tv americane, come Ncis, "che verranno relegate al day prime". Questo obiettivo sarà raggiunto attraverso la creazione di un filo diretto e continuo con i vertici di Rai Fiction.


Mentre con il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano si è stabilito un feeling immediato perché, avrebbe detto lo stesso Freccero, "tra irregolari, io di sinistra, lui di destra, ci si intende".
Tra i piani del nuovo direttore bandire l'inglese per una rete italiana: Night Tabloid, il programma di Annalisa Bruchi, diventerà Povera Italia e parlerà del rapporto tra economia e politica. Punto di vista, spazio informativo del Tg2, sparirà perché "è senza giustificazione né motivazione".


Cambiamenti in arrivo anche per Nemo, nessuno escluso, diventerà I duellanti, dove si confronteranno due esponenti politici di opposta fazione.