La Rai difende Giorgia Rombolà: contro di lei allarmante violenza sessista

Una nota dalla televisione pubblica in solidarietà con la giornalista di RaiNews24 che aveva denunciato le violenze contro una rom

Giorgia Rombolà

Giorgia Rombolà

globalist 7 dicembre 2018

Perfino il retwittatore seriale di fake news e interlocutore - sui social - di CasaPound e affini ha dovuto prendere le distanze da insulti che i fascisti del web hanno lanciato contro la giornalista.
E adesso il presidente Rai Marcello Foa, l'amministratore delegato Fabrizio Salini, il cda e la Rai tutta hanno espresso "massima solidarietà" alla giornalista Giorgia Rombolà, vittima di insulti e minacce sui social network per aver raccontato quanto avvenuto all'interno della metropolitana di Roma.
"Ciò che è accaduto - si legge in una nota - a Giorgia Rombolà è allarmante, poiché il tono dei messaggi è carico di odio e di violenza sessista nei suoi confronti, come giornalista ma soprattutto come persona. Nessun reato potrà mai giustificare il ricorso alla giustizia "fai da te", e la consapevolezza che nessuno è al di sopra della legge e dello stato di diritto è un principio basilare di ogni democrazia, che oggi più che mai va salvaguardato. Il servizio pubblico si schiererà sempre in difesa e a tutela dei giornalisti che, come Giorgia Rombolà, quel principio e quei diritti difendono ogni giorno con il proprio lavoro".