Top

Una donna ha riacquistato l'uso delle mani grazie alle protesi più tecnologiche al mondo

Le nuove mani hanno 14 prese personalizzabili e le consentono una vasta gamma di movimenti quotidiani. L'intervento è stato effettuato a Torino.

Una donna ha riacquistato l'uso delle mani grazie alle protesi più tecnologiche al mondo
La donna milanese che ha ricevuto le protesi.

globalist Modifica articolo

14 Settembre 2022 - 14.26


Preroll

Una 60enne milanese ha riacquistato l’uso delle mani – perso a causa di un’infezione – grazie a delle iper tecnologiche mani mioelettriche a protesi multiarticolate di ultima generazione. Le nuove mani hanno 14 prese personalizzabili e le consentono una vasta gamma di movimenti quotidiani. L’intervento è stato effettuato a Torino.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le protesi sono al momento uno dei sistemi tecnologicamente più avanzati. Un passo in avanti rispetto alle tradizionali protesi mioelettriche perché rendono possibile compiere prese forti o delicate, permettendo all’utente di muovere autonomamente anche il pollice. 

Middle placement Mobile

“Siamo molto contenti del risultato dell’operazione e di come Paola stia affrontando questa nuova fase della sua vita – ha commentato Roberto Ariagno, direttore dell’Officina Ortopedica Maria Adelaide -. La mano adesso rende possibili i gesti quotidiani e una sempre maggiore autonomia”.

Dynamic 1

Le protesi Nexus sono state progettate sulla base di numerosi dati, misurati e raccolti per arti anatomicamente proporzionati. È possibile ricaricare le batterie tramite un cavo Usb. La donna dovrà affrontare un periodo di allenamento, a Milano, presso l’unità operativa Dat del Centro S.Maria Nascente, una struttura specializzata nella riabilitazione del paziente amputato di arto superiore

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile