Golpe in Niger: perché il caos potrebbe aumentare l' influenza della Russia in Africa occidentale
Top

Golpe in Niger: perché il caos potrebbe aumentare l' influenza della Russia in Africa occidentale

Gli analisti hanno avvertito che il caos politico potrebbe ostacolare la lotta del paese contro i jihadisti e aumentare l'influenza della Russia in Africa occidentale.

Golpe in Niger: perché il caos potrebbe aumentare l' influenza della Russia in Africa occidentale
Proteste contro il colpo di stato nel Niger
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Luglio 2023 - 11.48


ATF

Due giorni dopo che i soldati ribelli hanno arrestato il presidente democraticamente eletto del Niger, non è ancora chiaro chi guidi il paese e quali sforzi di mediazione fossero in corso, poiché gli analisti hanno avvertito che il caos politico potrebbe ostacolare la lotta del paese contro i jihadisti e aumentare l’influenza della Russia in Africa occidentale.

Il Niger è visto come l’ultimo partner negli sforzi dell’Occidente per combattere i jihadisti legati ad al-Qaeda e allo Stato islamico nella regione africana del Sahel, dove la Russia e l’occidente si contendono l’influenza nella lotta contro l’estremismo.

Giovedì, diverse centinaia di persone si sono radunate nella capitale, Niamey, e hanno cantato a sostegno del gruppo militare privato russo Wagner mentre sventolavano bandiere russe.

Successivamente, hanno bruciato automobili e saccheggiato la sede del partito politico del presidente. “Siamo stufi”, ha detto Omar Issaka, uno dei manifestanti. “Siamo stanchi di essere presi di mira dagli uomini nella boscaglia… Abbasso il popolo francese. Ora collaboreremo con la Russia”, ha detto.

Leggi anche:  Il Niger 'liberalizza' il traffico di esseri umani: aumentano i flussi migratori

I soldati ribelli non hanno annunciato un leader e il presidente Mohamed Bazoum, eletto due anni fa nel primo trasferimento pacifico e democratico del potere del Niger dalla sua indipendenza dalla Francia nel 1960, non si è dimesso.

Native

Articoli correlati