Top

Intelligence britannica: "Grazie all'utilizzo di missili anti-nave occidentali, Kiev neutralizza i russi nel Mar Nero"

Cremlino fa sapere: "Non ci fideremo mai più dell'Occidente, la crisi ucraina sarà lunga"

Intelligence britannica: "Grazie all'utilizzo di missili anti-nave occidentali, Kiev neutralizza i russi nel Mar Nero"
Mar Nero

globalist

21 Giugno 2022 - 11.29


Preroll

“La capacità di difesa costiera ucraina ha ampiamente neutralizzato la capacità della Russia di stabilire il controllo del mare e proiettare forze marittime nel Mar Nero nordoccidentale”: lo sottolinea, nel suo aggiornamento di oggi, l’analisi dell’intelligence della Difesa britannica sulla situazione nel 117/mo giorno della guerra in Ucraina. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Il 17 giugno 2022 – si ricorda nell’analisi britannica – le forze ucraine hanno rivendicato il loro primo utilizzo con successo di missili anti-nave Harpoon donati dall’Occidente per ingaggiare le forze marittime russe. L’obiettivo dell’attacco era quasi certamente il rimorchiatore navale russo Spasatel Vasily Bekh, che stava consegnando armi e personale a Snake Island nel Mar Nero nordoccidentale. La distruzione della nave russa in missione di rifornimento dimostra le difficolta’ che la Russia deve affrontare quando tenta di supportare le proprie forze nell’occupazione di Snake Island”.

Middle placement Mobile

Quella colpita qualche giorno fa, ricorda ancora l’analisi degli 007 britannici, “è l’ultima di una serie di navi russe, compreso l’incrociatore Moskva, danneggiate o distrutte dall’Ucraina durante il conflitto.La capacità di difesa costiera ucraina ha ampiamente neutralizzato la capacità della Russia di stabilire il controllo del mare e proiettare forze marittime nel Mar Nero nordoccidentale. Ciò ha minato la fattibilità del progetto operativo originario della Russia per l’invasione, che prevedeva di tenere la regione di Odessa sotto scacco dal mare”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage