L'estremismo di destra in Germania è la minaccia più grave

"Gli estremisti di destra sono sempre più rappresentati nei parlamenti del Paese e lavorano per danneggiare la democrazia".

Strage Hanau

Strage Hanau

globalist 21 febbraio 2020
"E' essenziale rendersi finalmente conto che l'estremismo di destra è la minaccia più grave per le persone in questo Paese". E' quanto si legge in un editoriale pubblicato oggi dal 'Frankfurter Rundschau' dopo la strage di Hanau, attribuita ad un estremista di destra che ha agito per odio razziale. Hanau si trova alle porte di Francoforte.
Il giornale sottolinea che "gli estremisti di destra sono sempre più rappresentati nei parlamenti del Paese e lavorano per danneggiare la democrazia". Il 'Frankfurter Rundschau' cita a questo proposito il caso della Turingia, dove il candidato liberale Thomas Kemmerich è stato eletto governatore con i voti del partito Afd.
Nell'editoriale si chiede alle autorità una maggiore attenzione nelle indagini sulle "reti di destra". "Ciò - prosegue - significa che i partiti democratici devono smettere di flirtare con l'Afd e concentrarsi sulla difesa della democrazia" e che "la società deve chiaramente opporsi al veleno del razzismo".
Arrivano i provvedimenti dopo la strage di Hanau, la città vicino a Francoforte dove ci sono stati undici morti e quattro feriti gravi per la strage compiuta da un estremista di destra, che ha aperto il fuoco in tre bar frequentati soprattutto da turchi. Il ministero degli Interni ha annunciato che la polizia "aumenterà la sua presenza" a livello nazionale e in particolare nelle moschee. Lo riporta la France Presse sul suo profilo Twitter.
Uno dei morti della strage di Hanau, vicino Francoforte, è un cittadino romeno. Lo ha annunciato su Twitter il presidente romeno, Klaus Iohannis. Secondo i media locali, la vittima era un ragazzo di 23 anni.