I turchi uccidono una combattente curda e ridono mostrando il corpo straziato
Top

I turchi uccidono una combattente curda e ridono mostrando il corpo straziato

Barin Kobani lottava per il suo popolo. Gli assassini si vantano: questi sono i maiali del Pkk. Vergogna e orrore.

Barin Kobani miliziana delle Ypj uccisa dai turchi ad Afrin
Barin Kobani miliziana delle Ypj uccisa dai turchi ad Afrin
Preroll

globalist Modifica articolo

2 Febbraio 2018 - 18.43


ATF

L’hanno uccisa e poi filmato il corpo mutilato irridendo alla sua uccisione. Sono i soldati turchi e le milizie loro alleate nelle quale combattono molti jihadisti vicini al Al Qaida, ossia la peggior razza di terroristi insieme con lo Stato Islamico.
Un video ha mostrato il corpo mutilato di una combattente delle YPJ, le Unità di protezione popolare femminili femminile, uccisa vicino al villaggio di Qarnah vicino a Bulbul, a nord della città di Afrin. 
Lei si chiamava Barin Kobani, una militante molto nota che aveva partecipato a numerose azioni in difesa del suo popolo e della sua terra.
Il filmato, con un un telefono cellulare, mostra il corpo della donna disteso su un pavimento di cemento circondato da uomini armati in tenuta militare. I vestiti macchiati di sangue sono stati parzialmente rimossi, esponendo i suoi seni e genitali, che sembrano aver subito mutilazioni.
“Questi sono i maiali del Pkk”, si sente dire da uno dei miliziani, riferendosi alla povera ragazza
Un altro combattente ha definito il cadavere della ragazza come il “bottino” della guerra. Subito dopo le grida di Allahu Akbar, Dio è grande in arabo. Non sono l’Isis. Sono i jihadisti di Al Qaeda sostenuti da Erdogan. Che sta arrivando a Roma.

Leggi anche:  Vi racconto il mio amico Demirtas, il combattente per la libertà più temuto da Erdogan

Il video è di bassa qualità e non si notano i dettagli. Tuttavia può urtare la sensibilità

Native

Articoli correlati