Quale POS è adatto per chi non ha la partita IVA?
Top

Quale POS è adatto per chi non ha la partita IVA?

Il POS rappresenta una soluzione innovativa e flessibile per chiunque desideri accettare pagamenti elettronici in modo semplice e veloce.

Quale POS è adatto per chi non ha la partita IVA?
Pos
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Giugno 2024 - 12.58


ATF

Il POS rappresenta una soluzione innovativa e flessibile per chiunque desideri accettare pagamenti elettronici in modo semplice e veloce. Inoltre, in pochi sanno che il POS può essere adottato anche da chi non ha partita IVA, dunque dai privati che svolgono un’attività saltuaria e non continuativa. In tal caso, però, è bene fare attenzione e informarsi bene, perché c’è un POS in particolare che risulta ideale per i privati: si parla del modello mobile, le cui caratteristiche più importanti verranno approfondite proprio in questo articolo.

Quale POS usare se non si ha partita IVA?

Come anticipato poco sopra, la risposta è il POS mobile. Si tratta infatti di un dispositivo molto più semplice e compatto rispetto ai Point of Sale tradizionali, ma non per questo meno efficace, anzi. Ci si trova infatti di fronte ad un dispositivo dal design innovativo, che aggiunge tantissimi vantaggi anche in termini di funzionalità. Inoltre, ci sono diverse guide online che confermano che il modello mobile è perfetto per i privati come, ad esempio, questo approfondimento di Nexi sul POS senza partita IVA.

Leggi anche:  Economia culturale: crescita e disinvestimento all’italiana

E’ opportuno specificare che il POS in questione non emette scontrini, dunque non li stampa, ma può comunque inviare le ricevute ai clienti via SMS o email. Come è facile immaginare, si parla di una soluzione ideale per una vasta gamma di attività saltuarie ed entro un certo tetto massimo di fatturato, come nel caso dei bed & breakfast (e non solo). La soluzione dei POS mobile è davvero semplice da descrivere: si tratta, infatti, di device composti da un tastierino e da un lettore di carte, che deve essere collegato ad uno smartphone o ad un tablet tramite la connessione Bluetooth.

Non tutti i POS mobile sono uguali

Il POS mobile è un sistema molto versatile, poco impegnativo e adatto a chi non ha la partita IVA ma semplicemente il codice fiscale. Di contro, è bene precisare che non tutti i dispositivi in questione sono uguali, dato che le caratteristiche possono cambiare in base alla società che li commercializza. Nel caso dei modelli più avanzati e moderni, troviamo in dotazione una app per smartphone che permette di gestire il POS e le transazioni effettuate in modo facile e veloce. Inoltre, in altre circostanze viene fornita anche una app specifica che converte lo smartphone stesso in un POS, così da poter accettare i pagamenti contactless.

Leggi anche:  Economia culturale: crescita e disinvestimento all’italiana

Naturalmente ci sono anche altre peculiarità che possono andare incontro ai privati e a chi cerca un POS senza la necessità di aprire partita IVA. Si fa riferimento alla funzione che consente di associare il POS a più utenze diverse, comoda ad esempio per i familiari coinvolti nelle attività di B&B. Certi mobile POS possono anche inviare un link per i pagamenti a distanza, e sono quasi sempre compatibili con tutte le carte, da quelle di credito o di debito fino alle prepagate. Infine, molti POS di questa categoria convengono anche economicamente, in quanto azzerano le commissioni sui piccoli importi e non prevedono il canone mensile.

Native

Articoli correlati