Giornata Internazionale delle Università: un giorno di condivisione e partecipazione
Top

Giornata Internazionale delle Università: un giorno di condivisione e partecipazione

Le sedi accademiche italiane si aprono alla cittadinanza in una giornata dedicata alla celebrazione del sapere e dell'istruzione, promuovendo collaborazione e innovazione.

Giornata Internazionale delle Università: un giorno di condivisione e partecipazione
Preroll

redazione Modifica articolo

20 Marzo 2024 - 17.00 Culture


ATF

di Francesca Anichini

Nel contesto dell’odierna celebrazione delle Università italiane, un evento di rilievo promosso dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (Crui) con il patrocinio del Ministero dell’Università e della Ricerca, emerge con forza il richiamo alla dimensione pubblica e comunitaria di queste istituzioni. “L’università non è di chi ci insegna, né di chi ci lavora o ci studia. L’università è di tutti”, ha affermato Giovanna Iannantuoni, Presidente della Crui, sottolineando così un principio fondamentale che va al di là dei confini accademici.

La giornata, che coincide con il periodo dedicato alla “Settimana della Minerva”, mira alla celebrazione del sapere e dell’istruzione. Le sedi universitarie italiane si preparano ad aprire le proprie porte alla cittadinanza attraverso una serie di iniziative coinvolgenti e stimolanti. Questo momento non è solo un’occasione per celebrare il ricco patrimonio scientifico e culturale prodotto dalla comunità accademica, ma rappresenta anche un’opportunità cruciale per promuovere la collaborazione interdisciplinare e stimolare l’innovazione.

Da nord a sud, le università italiane hanno organizzato una vasta gamma di eventi che coinvolgono studenti, docenti, ricercatori e la società civile. Conferenze, workshop, dibattiti e altre attività offrono un’occasione unica per condividere idee, esperienze e conoscenze al fine di ispirare azioni positive e promuovere cambiamenti significativi.

Leggi anche:  Sedi universitarie di Siena e Arezzo: dal buio dei manicomi alla luce del sapere

Tra le istituzioni toscane coinvolte, l’Università di Siena propone diverse iniziative presso il Rettorato e le altre sedi universitarie, tra cui la “Three-minute-thesis competition” organizzata dai dottorandi, incontri con i ricercatori finanziati dal Pnrr e dibattiti sull’alleanza tra scuola e università. Anche l’Università di Firenze si impegna attivamente, coinvolgendo i quattro campus in un’ampia offerta di visite guidate, giochi, conferenze e mostre. Presso l’Università di Pisa, sarà presentato il volume “Le sedi del sapere” curato da Francesco Leccese.

Oltre a essere un momento di celebrazione e condivisione, questa giornata sottolinea l’importanza della conoscenza e dell’apprendimento come motori essenziali per lo sviluppo sociale, economico e culturale. L’evento invita la società a riconoscere il valore delle istituzioni accademiche nel progresso della comunità e a sostenere l’istruzione superiore nel suo impegno a formare cittadini consapevoli e competenti per il futuro.

Native

Articoli correlati