La star di 'Jesus Christ' è senza passaporto: rispedito negli Usa
Top

La star di 'Jesus Christ' è senza passaporto: rispedito negli Usa

Disavventura a Fiumicino per Ted Neeley, Gesù del musical degli anni '70: era partito da Los Angeles per l'Italia per il tour europeo di Jesus Christ Superstar.

La star di 'Jesus Christ' è senza passaporto: rispedito negli Usa
Preroll

Desk2 Modifica articolo

4 Giugno 2015 - 15.05


ATF

Puoi anche essere una star hollywodiana, ma senza passaporto non si entra in Italia. La disavventura è capitata a Ted Neeley, l’attore che ha interpretato Gesù in Jesus Christ Superstar, arrivato da Los Angeles in Italia per il tour europeo del musical. Neeley però si è presentato alla dogana senza un documento di identità valido e per questo motivo è stato rispedito negli Stati Uniti d’America con il primo volo in partenza dallo scalo romano.

L’attore ha cercato di mostrare agli agenti, tramite il suo smartphone, chi fosse, cercando il suo nome su Google e facendo vedere video e canzoni del film. Ma non c’è stato nulla da fare. “Ha perso il passaporto dopo aver fatto il check-in a Los Angeles, una volta arrivato a Fiumicino si è accorto di non avere più i documenti e lì è iniziata l’odissea”, ha detto Giorgio Brugnoli, assistente di produzione e amico dell’attore. “È stato un incubo, sembrava di essere in un film horror” ha raccontato l’attore dispiaciuto, ma come avrebbero detto i latini “dura lex, sed lex”.

Leggi anche:  Alberto Sordi, il perfezionista che raccontava l'Italia ribollente e disordinata
Native

Articoli correlati