Il Cremlino condanna il 'linguaggio aggressivo' di Biden nei confronti di Putin
Top

Il Cremlino condanna il 'linguaggio aggressivo' di Biden nei confronti di Putin

Il "linguaggio aggressivo" del presidente degli Stati Uniti Joe Biden nei confronti dell'omologo russo Vladimir Putin non si riflette positivamente sulla Casa Bianca: lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Il Cremlino condanna il 'linguaggio aggressivo' di Biden nei confronti di Putin
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Giugno 2024 - 13.02


ATF

Il “linguaggio aggressivo” del presidente degli Stati Uniti Joe Biden nei confronti dell’omologo russo Vladimir Putin non si riflette positivamente sulla Casa Bianca: lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

In un’intervista rilasciata alla rete televisiva Abc Biden aveva definito il presidente russo “un dittatore”: “Putin non ha reagito né reagirà in alcun modo a queste dichiarazioni” ha concluso Peskov.

Rinviato l’incontro con Erdogan

 I contatti russo-turchi continuano a tutti i livelli ma la visita di Vladimir Putin in Turchia è rinviata a causa di programmi contrastanti con il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmytry Peskov, durante un briefing con la stampa.

Leggi anche:  Il Cremlino dice che le capitali dell'Europa possono essere potenziali obiettivi di ritorsione
Native

Articoli correlati