Detenuti palestinesi incatenati ai letti nudi e bendati: torture in un ospedale militare israeliano
Top

Detenuti palestinesi incatenati ai letti nudi e bendati: torture in un ospedale militare israeliano

Detenuti palestinesi incatenati ai letti d'ospedale, bendati - spesso nudi - e costretti a indossare i pannolini. Una vera e propria «tortura», secondo un medico.

Detenuti palestinesi incatenati ai letti nudi e bendati: torture in un ospedale militare israeliano
Detenuti palestinesi torturati in Israele
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Maggio 2024 - 10.12


ATF

Torture e maltrattamenti. Non è il primo caso denunciato dalla Bbc. Detenuti palestinesi incatenati ai letti d’ospedale, bendati – spesso nudi – e costretti a indossare i pannolini. Una vera e propria «tortura», secondo un medico.

La testimonianza choc è stata raccolta dalla Bbc che cita operatori sanitari in Israele. In un ospedale militare le procedure mediche, tra l’altro, verrebbero «normalmente» eseguite senza antidolorifici, provocando ai pazienti detenuti «una quantità inaccettabile di dolore».

Un altro informatore ha detto che gli antidolorifici sono stati usati «selettivamente» e «in modo molto limitato» durante una procedura medica invasiva su un detenuto di Gaza in un ospedale pubblico.

Un detenuto, prelevato da Gaza per essere interrogato dall’esercito israeliano e successivamente rilasciato, da parte sua, ha detto alla Bbc che la sua gamba ha dovuto essere amputata perché gli erano state negate le cure per una ferita infetta. Un medico che lavorava nell’ospedale militare ha poi rivelato che le amputazioni rappresentano il risultato delle condizioni della struttura, ma ha definito le catene e le altre restrizioni usate dalle guardie come «disumanizzazione».

Leggi anche:  L'appello di 350 Ong israeliane e palestinesi: costruire la pace attraverso la società civile

Secondo l’esercito israeliano i detenuti nella struttura sono stati trattati «in modo appropriato e attento». Tuttavia, precisa la Bbc, i due informatori che hanno parlato con l’emittente britannica in condizione di anonimato erano entrambi nella posizione di valutare le cure mediche fornite ai detenuti.

Native

Articoli correlati