Germania, al via il processo contro gli estremisti di destra che avevano progettato un golpe
Top

Germania, al via il processo contro gli estremisti di destra che avevano progettato un golpe

Oggi inizierà uno dei più grandi procedimenti giudiziari della storia tedesca, con il primo dei tre processi a carico di un gruppo di cospiratori di estrema destra che hanno progettato di rovesciare violentemente il parlamento del Paese.

Germania, al via il processo contro gli estremisti di destra che avevano progettato un golpe
Heinrich XIII Prince Reuss il capo della cospirazione
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Aprile 2024 - 01.54


ATF

Oggi inizierà uno dei più grandi procedimenti giudiziari della storia tedesca, con il primo dei tre processi a carico di un gruppo di cospiratori di estrema destra che hanno progettato di rovesciare violentemente il parlamento del Paese.

La rete è così estesa e i loro piani così vasti che, per un misto di ragioni logistiche e di sicurezza, le 27 persone attese sul banco degli imputati sono state divise in tre gruppi separati.

Lunedì un gruppo di nove persone, identificate come l’“ala militare” dietro il capogruppo, l’autoproclamato Heinrich XIII, il principe Reuss, 72 anni, sarà il primo a essere processato nella città meridionale di Stoccarda con l’accusa di terrorismo. Altri nove, tra cui Reuss e altri membri di spicco, saranno processati a Francoforte il 21 maggio.

Il principe Reuss, un uomo d’affari antisemita, discendente da una famiglia aristocratica di un tempo, ha fondato il gruppo con l’esplicito desiderio di eliminare violentemente l’ordine statale. In caso di successo del colpo di Stato, avrebbe dovuto essere dichiarato capo provvisorio di un nuovo Stato tedesco, che avrebbe ridisegnato il Paese secondo i confini del 1937.

Leggi anche:  Gli 007 tedeschi denunciano l'iper attività dei servizi segreti russi per reclutare spie in Germania

Secondo i procuratori federali, il gruppo progettava di entrare nel Reichstag di Berlino con un supporto armato per arrestare i membri del Bundestag o del Parlamento con l’intenzione di “rovesciare il sistema”.

I complottisti miravano a eliminare con la forza l’ordine statale esistente e a sostituirlo con un proprio governo. I piani sono stati elaborati a partire dall’agosto 2021, fino a quando sono stati scoperti nel dicembre 2022 in una serie di raid antiterrorismo su larga scala che hanno coinvolto migliaia di agenti che hanno perquisito 150 proprietà in 11 Stati tedeschi e all’estero.

I membri, molti dei quali legati al movimento estremista tedesco di estrema destra Reichsbürger, avevano accesso “a un massiccio arsenale di armi”, hanno dichiarato i pubblici ministeri, tra cui 380 armi da fuoco, 350 armi da taglio e da taglio, quasi 500 altre armi e 148.000 munizioni, a cui si riferivano con il nome in codice “bonbons”.

Native

Articoli correlati