Il ministro israeliano preferisce Trump a Biden: "Ci lascerebbe attaccare Rafah"
Top

Il ministro israeliano preferisce Trump a Biden: "Ci lascerebbe attaccare Rafah"

Amichai Chikli, ministro per gli affari della diaspora e membro del partito Likud di Benjamin Netanyahu vuole Trump e non Biden

Amichai Chikli, ministro israeliano del Likud
Preroll

globalist Modifica articolo

24 Aprile 2024 - 10.04


ATF

Un ministro del governo israeliano ha detto che preferirebbe votare per Donald Trump piuttosto che per Joe Biden nelle prossime elezioni presidenziali americane.

Parlando all’emittente pubblica israeliana Kan, Amichai Chikli, ministro per gli affari della diaspora e membro del partito Likud di Benjamin Netanyahu, ha detto che Biden è “soggetto a pressioni molto pesanti che lo influenzano e causano danni reali alle relazioni” tra Stati Uniti e Israele. .

Haaretz riferisce che Chikli ha notato che l’attuale politica di Biden non consente a Israele di operare come vorrebbe a Rafah.

“Non penso che gli Stati Uniti, sotto la sua guida, irradino potere, e questo è qualcosa che danneggia lo Stato di Israele”, avrebbe detto Chikli.

Inoltre, in un evidente riferimento alle proteste studentesche filo-palestinesi nei campus universitari statunitensi, ha denunciato quella che ha descritto come “la cultura del risveglio, che divide il mondo in oppressori e oppressi. Israele e l’uomo bianco sono gli oppressori, e i palestinesi sono i più oppressi”.

L’amministrazione Biden ha appena approvato un disegno di legge per 26,3 miliardi di dollari in aiuti militari a Israele e aiuti umanitari per i civili nelle zone di conflitto, compresa Gaza. Le autorità locali hanno affermato che oltre 34.000 palestinesi sono stati uccisi dall’azione militare israeliana a Gaza dal 7 ottobre.

Leggi anche:  Israele, la "carica" degli ambasciatori: "Sì ai due Stati"
Native

Articoli correlati