Ondata di arresti in Russia: vietato manifestare per la morte di Navalny
Top

Ondata di arresti in Russia: vietato manifestare per la morte di Navalny

Sono più di cento le persone arrestate in queste ore in Russia perché hanno manifestato in piazza per la morte in carcere di Alexei Navalny.

Ondata di arresti in Russia: vietato manifestare per la morte di Navalny
Memorial per Navalny
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Febbraio 2024 - 23.56


ATF

Sono più di cento – ma il numero potrebbe essere più alto – le persone arrestate in queste ore in Russia perché hanno manifestato in piazza per la morte in carcere di Alexei Navalny. Il clima a Mosca e nelle altre città della Federazione è particolarmente pesante, il messaggio del Cremlino è chiaro, non ci sarà alcuna tolleranza.

A Nizhny Novgorod, la manifestazione si è svolta nei pressi dell’edificio del dipartimento cittadino del Ministero degli Affari Interni, in testa la giornalista Irina Slavina. Secondo OVD-Info, le forze di sicurezza hanno fermato 12 persone. Arresti sono stati effettuati a San Pietroburgo, dove la polizia ha disperso quanti si sono recati al monumento alle vittime della repressione politica, sull’argine Voskresenskaya. “Zaks.ru” scritto di una decina di arresti, tra cui due giornalisti, il fotografo di Novaya Gazeta Alexei Dushutin e la giornalista di “RusNews” Elina Kozich. Poco dopo, Boris Vishnevsky, deputato dell’Assemblea legislativa di San Pietroburgo, ha fatto sapere che la polizia aveva rilasciato i giornalisti. Rotunda ha pubblicato un video di uno degli arresti di San Pietroburgo . Si vede un uomo che viene portato in un blindato, tenuto per le gambe e le braccia. Secondo la pubblicazione, altre dieci persone sono state arrestate. In totale, almeno 20 persone sono state arrestate a San Pietroburgo. Il numero esatto di detenuti a Mosca è sconosciuto. Secondo i rapporti di OVD-Info, sono state arrestate almeno sette persone.

Leggi anche:  Un cittadino russo condannato a 12 anni con l'accusa di aver cercato di dare informazioni militari ai tedeschi

A Cheboksary, la polizia ha arrestato l’amministratore del canale telegram “Chuvashia senza censura” Konstantin Ishutov, reo di aver deposto fiori in memoria di Alexei Navalny. OVD-Info ha anche riferito dell’arresto di una persona a Tver’, sempre per aver deposto fiori in ricordo di Navalny.

A Belgorod, la polizia ha arrestato un uomo che ha cercato di deporre fiori al memoriale per le vittime della repressione politica nel Parco della Memoria. Lo riferisce il canale telegram Pepel. Secondo il canale, le autorità hanno fatto spegnere le luci nel parco, mentre le forze di sicurezza pattugliano l’intera zona provando ad evitare altre manifestazioni di dissenso. Diverse persone hanno desistito dal portare fiori al memoriale per paura di essere arrestate. In queste ore il clima si è fatto pesante in tutta la Federazione, l’ordine è di reprimere sul nascere ogni manifestazione. Particolare “attenzione” è rivolta a operatori, fotografi e giornalisti

Native

Articoli correlati