Biden furioso con Netanyahu per la campagna a Gaza: in privato lo insulta
Top

Biden furioso con Netanyahu per la campagna a Gaza: in privato lo insulta

 Joe Biden sarebbe sempre più furibondo con Benyamin Netanyahu per la campagna militare israeliana a Gaza e con i suoi collaboratori, secondo quanto riferisce la Nbc, si sarebbe lasciato andare anche ad insulti verso il premier israeliano.

Biden furioso con Netanyahu per la campagna a Gaza: in privato lo insulta
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Febbraio 2024 - 16.42


ATF

 Joe Biden sarebbe sempre più furibondo con Benyamin Netanyahu per la campagna militare israeliana a Gaza e con i suoi collaboratori, secondo quanto riferisce la Nbc, si sarebbe lasciato andare anche ad insulti verso il premier israeliano.

A volte, riporta l’emittente Usa, Biden si riferisce a Netanyahu semplicemente come «quel ragazzo» mentre in almeno tre recenti occasioni lo ha definito «uno stronzo», riferisce Nbc News. Sollecitato su questo, il Consiglio per la sicurezza nazionale Usa ha smentito, affermando che nonostante alcuni disaccordi i due hanno una «relazione decennale rispettosa in pubblico e in privato». 

Lo sbarco su Tok Tok

Sempre più in difficoltà per l’età troppo avanzata, l’81enne Joe Biden sbarca su Tik Tok alla ricerca dei voti dei giovani. La campagna per la rielezione del presidente ha infatti inaugurato un account sul social media più popolare tra i giovanissimi con un video in cui, occasione del Super Bowl, a Biden viene chiesto per quale squadra di football tifa, e il presidente risponde che è un fan degli Eagles.

Leggi anche:  Biden chiede il cessate il fuoco immediato e lancia un avvertimento pesante a Netanyahu

«I giovani del Paese hanno aspettato questo momento, il presidente ci viene a trovare dove siamo e noi l’aiuteremo per questo», è il commento di Aaron Parnas, un creatore di contenuti politici di Gen Z. Circa una trentina di esponenti del Congresso, in maggioranza democratici, hanno account su Tik Tok, un social che è stato più volte messo sotto accusa, soprattutto dai repubblicani, per il fatto di dipendere da una società cinese, la ByteDance.

La Casa Bianca ha usato in passato Tik Tok per diffondere il proprio messaggio ai giovani su politiche cruciali, come la gestione del Covid, la guerra in Ucraina o le iniziative del presidente per le infrastrutture.

Nel 2022, Biden ha invitato un gruppo di creatori del social media per un incontro privato con il presidente nello Studio Ovale, una mossa voluta da Comitato Nazionale Elettorale per ottenere il sostegno degli influencer in vista delle elezioni di midterm.

Native

Articoli correlati