Crimini di guerra israeliani a Gaza: Messico e Cile chiedono una inchiesta della Corte Penale
Top

Crimini di guerra israeliani a Gaza: Messico e Cile chiedono una inchiesta della Corte Penale

 Messico e Cile hanno presentato alla Corte Penale Internazionale (Cpi) una richiesta di investigazione su possibili crimini di guerra commessi nel quadro del conflitto tra Hamas e Israele.

Crimini di guerra israeliani a Gaza: Messico e Cile chiedono una inchiesta della Corte Penale
Guerra di Gaza
Preroll

globalist Modifica articolo

19 Gennaio 2024 - 10.58


ATF

 Messico e Cile hanno presentato alla Corte Penale Internazionale (Cpi) una richiesta di investigazione su possibili crimini di guerra commessi nel quadro del conflitto tra Hamas e Israele. Lo rende noto un comunicato congiunto dove si afferma che «l’azione di Messico e Cile è dovuta alla crescente preoccupazione per l’ultima escalation di violenza, in particolare contro obiettivi civili, e per la presunta continuazione di crimini sotto la giurisdizione della Corte, in particolare dopo l’attacco del 7 ottobre 2023, compiuto da I militanti di Hamas e le successive ostilità a Gaza».

Il ministro degli Affari Esteri del Cile, Alberto Van Kleberen, ha affermato da parte sua in una conferenza stampa che la richiesta di deferimento alla Cpi mira a indagare su «tutti i crimini di guerra» che potrebbero essere stati commessi in Israele e nei territori palestinesi.

«Ciò che ci interessa è sostenere le indagini su eventuali crimini di guerra commessi nella zona da qualunque parte provengano. Che si tratti di crimini di guerra commessi da israeliani o palestinesi, nel territorio di Gaza, nei territori occupati della Cisgiordania, a Gerusalemme Est e anche in Israele», ha aggiunto Van Kleberen, ricordando che «il diritto internazionale umanitario si riferisce sia all’azione degli Stati che dei gruppi non statali».

Leggi anche:  Messico, trovati sette cadaveri smembrati: uccisi perché appartenevano a gruppi criminali
Native

Articoli correlati