Giovane ebreo fa causa a Musk: "Ha alimentato false teorie"
Top

Giovane ebreo fa causa a Musk: "Ha alimentato false teorie"

 Il 22enne ebreo Benjamin Brody ha intentato una causa per diffamazione da 1 milione di dollari contro il proprietario di X Elon Musk per aver amplificato false teorie che lo collegavano ad un gruppo neonazista.

Giovane ebreo fa causa a Musk: "Ha alimentato false teorie"
Benjamin Brody ha fatto causa a Musk
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Novembre 2023 - 16.15


ATF

 Il 22enne ebreo Benjamin Brody ha intentato una causa per diffamazione da 1 milione di dollari contro il proprietario di X Elon Musk per aver amplificato false teorie che lo collegavano ad un gruppo neonazista.

I teorici della cospirazione di estrema destra hanno accusato il giovane di essere un agente sotto copertura in un gruppo neonazista. Come riporta la Cnn, Brody sostiene che Musk ha usato la sua considerevole influenza sui social media per amplificare tali affermazioni fuorvianti contro di lui.

Il 22enne ha spiegato che ovviamente le accuse sono false, ma il fatto che avesse una vaga somiglianza con una persona presumibilmente membro del gruppo, che fosse ebreo e che una volta avesse dichiarato nel profilo di una confraternita universitaria online che aspirava un giorno a lavorare per il governo, era più che sufficiente.

Le bugie e le provocazioni con cui Musk si è confrontato sui social media – ha detto alla Cnn – hanno sconvolto la sua vita, e ad un certo punto lui e sua madre sono persino dovuti scappare da casa per paura di essere aggrediti.

Leggi anche:  Tim Cook conquista ChatGPT: la nuova piattaforma si chiama Apple Intelligence

L’avvocato di Brody, lo stesso che ha citato in giudizio con successo il teorico della cospirazione Alex Jones per le sue bugie sul massacro della scuola elementare Sandy Hook, ha detto che spera che la causa costringa uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo a fare i conti con la sua negligenza e con i danni causati dal suo comportamento online.

«Questo caso colpisce al cuore di qualcosa che penso stia andando davvero storto in questo paese – ha sottolineato il legale Mark Bankston – Ossia quanto le persone potenti e influenti sono fin troppo sconsiderate riguardo alle cose che dicono su soggetti privati che non hanno fatto nulla per attirare questa attenzione». 

Native

Articoli correlati