Netanyahu ritiene possibile un accordo sugli ostaggi
Top

Netanyahu ritiene possibile un accordo sugli ostaggi

Un accordo sul rilascio di alcuni dei 239 ostaggi nelle mani di Hamas «potrebbe esserci». Lo ha detto il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu

Netanyahu ritiene possibile un accordo sugli ostaggi
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Novembre 2023 - 17.19


ATF

Un accordo sul rilascio di alcuni dei 239 ostaggi nelle mani di Hamas «potrebbe esserci». Lo ha detto il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, in un’intervista a Nbc News, sottolineando poi: «Penso che meno dico a riguardo, più aumenterò le possibilità che si materializzi». E poi ha ribadito che «la pressione militare è l’unica cosa che potrebbe creare un accordo e se un accordo è possibile, beh, ne parleremo quando sarà lì. Lo annunceremo se è realizzabile».

Per quanto riguarda il fatto che Israele sappia dove sono attualmente detenuti gli ostaggi, il premier dice: «Sappiamo molto, ma non andrò oltre».




 Israele, ha quindi assicurato Netanyahu, «sta facendo tutto il possibile tutto il possibile 24 ore su 24” per arrivare al rilascio degli ostaggi, «questo è uno dei due obiettivi della guerra, uno è distruggere Hamas, il secondo è far tornare a casa gli ostaggi». E alla domanda su cosa pensi delle migliaia di israeliani arrabbiati scesi in piazza per chiedere il rilascio dei connazionali detenuti da Hamas, il premier ha risposto: «E’ comprensibile, sono angosciati, è come se fossero sotto tortura».

Leggi anche:  Netanyahu non si ferma e annuncia l'attacco a Rafah
Native

Articoli correlati