Ucraina: Macron sposa la linea dura e si scusa con i paesi dell'Est per aver sottovalutato Putin
Top

Ucraina: Macron sposa la linea dura e si scusa con i paesi dell'Est per aver sottovalutato Putin

Il presidente francese Emmanuel Macron ha fatto una sorta di un mea culpa alle nazioni dell'Europa orientale affermando che la Francia avrebbe dovuto prestare maggiore attenzione a loro tra i loro avvertimenti su Putin

Ucraina: Macron sposa la linea dura e si scusa con i paesi dell'Est per aver sottovalutato Putin
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Maggio 2023 - 16.08


ATF

Il presidente francese Emmanuel Macron ha fatto una sorta di un mea culpa alle nazioni dell’Europa orientale affermando che la Francia avrebbe dovuto prestare maggiore attenzione a loro tra i loro avvertimenti su una Russia che manifestava volontà di guerra, già prima della sua invasione dell’Ucraina.

In un discorso a Bratislava, Macron ha detto al forum GLOBSEC che non ci dovrebbero essere divisioni tra “Vecchia Europa” e “Nuova Europa”, riferendosi alle perduranti divergenze tra i membri orientali e occidentali dell’Unione Europea su questioni come la Russia.

“Alcuni hanno detto che avete perso un’occasione per stare tranquilli. Penso che abbiamo perso anche l’opportunità di ascoltarvi. Questo tempo è finito”, ha detto Macron tra gli applausi del pubblico.

Il Presidente ha alluso a un’osservazione fatta nel 2003 dall’allora Presidente francese Jacques Chirac, secondo il quale i Paesi dell’Europa orientale che si erano schierati con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna nella decisione di invadere l’Iraq quell’anno, osteggiati da alcuni importanti alleati occidentali tra cui Francia e Germania, avevano perso una “buona occasione per stare zitti”.

L’osservazione aveva fatto inquietare i Paesi dell’Europa orientale e ha contribuito a creare una sfiducia duratura tra i nuovi membri dell’UE. Sfiducia che è riemersa dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022.

All’indomani dell’invasione, i Paesi dell’UE dell’Est, come la Polonia, hanno criticato Macron per aver mantenuto aperti i canali di comunicazione con il Presidente russo Vladimir Putin o per aver affermato che la Russia non dovrebbe essere “umiliata” nel corso degli sforzi internazionali per porre fine al conflitto in Ucraina.

Nessuna tregua, nessun sacrificio di territorio. Esiste una sola pace, ed è quella che rispetta il diritto internazionale. Spetta all’Ucraina stabilire le condizioni», ha detto Macron aggiungendo di «sperare nel successo dell’offensiva».

Native

Articoli correlati