Conferenza di Monaco: non sarà invitato Putin ma ci saranno i suoi oppositori
Top

Conferenza di Monaco: non sarà invitato Putin ma ci saranno i suoi oppositori

Alla Conferenza di Monaco per la Sicurezza, in agenda dal 17 febbraio, non saranno invitati esponenti ufficiali russi, ma hanno già ricevuto un invito due figure di alto profilo dell'opposizione russa che vive all'estero

Conferenza di Monaco: non sarà invitato Putin ma ci saranno i suoi oppositori
Il campione di scacchi e oppositore di Putin Gerry Kasparov
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Febbraio 2023 - 18.25


ATF

Guerra in Ucraina e rappresaglia diplomatica: alla Conferenza di Monaco per la Sicurezza, in agenda dal 17 febbraio, non saranno invitati esponenti ufficiali russi, ma hanno già ricevuto un invito due figure di alto profilo dell’opposizione russa che vive all’estero: il campione di scacchi e presidente della Fondazione Diritti Umani Garry Kasparov e l’oligarca in esilio Michail Khodorkovksy.

La notizia arriva dall’organizzatore del tradizionale appuntamento internazionale di Monaco, Christoph Heusgen, che in una intervista a radio Mdr ha motivato l’esclusione dei vertici russi con la loro mancanza di volontà di porre fine al conflitto in Ucraina.

La conferenza di Monaco è direttamente collegata alla parabola putiniana verso la guerra: nel 2007 il presidente russo lasciò impietrita la platea internazionale con un durissimo discorso, dicendo che la Russia non avrebbe sopportato la politica di allargamento della Nato e di primato geopolitico perseguita dagli Usa.

L’edizione 2022 si è tenuta pochi giorni prima dell’invasione russa dell’Ucraina e fu dominata dall’escalation che stava per sfociare nel conflitto di cui non si vede ancora la fine.

Leggi anche:  Lavrov conferma una trattativa tra Russia e Usa per le liberazione di Gershkovich, accusato di spionaggio
Native

Articoli correlati