Top

Putin dopo la condanna dell'oppositore: "Non si può diffamare la corte, Yashin  può fare ricorso"

Putin non ha voluto commentare la condanna di Ilya Yashin a otto anni e sei mesi di carcere per aver parlato degli abusi commessi dalle forze militari russe a Bucha

Putin dopo la condanna dell'oppositore: "Non si può diffamare la corte, Yashin  può fare ricorso"
Vladimir Putin

globalist Modifica articolo

9 Dicembre 2022 - 18.25


Preroll

Putin il repressione, ha voluto una legge liberticida e mostruosa e adesso nasconde la mano con parole falsamente liberali. Come se i giudici controllati dal potere non avessero applicato che una norma voluta dal dittatore del Cremlino.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 «Ho ricevuto una certa educazione di base all’Università di stato dell’allora Leningrado e considero assolutamente inammissibile interferire con il lavoro della corte», ha affermato Vladimir Putin rispondendo a un giornalista che gli ha chiesto di commentare la condanna di Ilya Yashin a otto anni e sei mesi di carcere per aver parlato degli abusi commessi dalle forze militari russe a Bucha.

Middle placement Mobile

«Non è desiderabile diffamare una decisione della corte, gli imputati hanno diritti, per esempio Yashin potrebbe fare ricorso. Ma sono certo che i suoi avvocati sanno cosa fare», ha aggiunto il Presidente russo.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile