Top

La Turchia in pressing su Svezia e Finlandia: "Nessun progresso sull'estradizione dei curdi"

Cavusoglu: «Questi due Paesi hanno compiuto alcuni passi in relazione ai loro impegni, non li ignoriamo. Tuttavia, non ci sono progressi concreti su alcune questioni, in particolare sul ritorno di alcuni criminali».

La Turchia in pressing su Svezia e Finlandia: "Nessun progresso sull'estradizione dei curdi"
Erdogan

globalist Modifica articolo

30 Novembre 2022 - 14.16


Preroll

La Turchia preme ancora su Svezia e Finlandia, con i loro ingressi nella Nato appesi ai “ricatti” di Erdogan. Il presidente turco, infatti, ha espressamente chiesto l’estradizione dei “terroristi” curdi, prima di dare il definitivo ok all’ingresso nel Patto Atlantico dei due Paesi. Il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, dopo una riunione della Nato in Romania, ha dichiarato che non sono stati compiuti «progressi concreti» sull’estradizione di sospetti «terroristi» da Svezia e Finlandia in Turchia nell’ambito di un accordo trilaterale finalizzato all’ingresso dei due Paesi scandinavi nella Nato.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Questi due Paesi hanno compiuto alcuni passi in relazione ai loro impegni, non li ignoriamo. Tuttavia, non ci sono progressi concreti su alcune questioni, in particolare sul ritorno di alcuni criminali e il congelamento degli asset di elementi terroristici», ha detto Cavusoglu, precisando che la Turchia accoglie con favore l’impegno del nuovo governo svedese nella lotta al terrorismo.

Middle placement Mobile

Il popolo turco e il Parlamento, ha aggiunto il capo della diplomazia di Ankara citato dal quotidiano Sabah, devono essere convinti nell’approvare l’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato. Affinché i due Paesi diventino membri a tutti gli effetti dell’Alleanza, è necessaria la ratifica di tutti i 30 membri della Nato. Gli unici Paesi che ancora non l’hanno fatto sono Turchia e Ungheria. La Svezia e la Finlandia hanno chiesto formalmente di aderire alla Nato a giugno sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina, tuttavia, la Turchia ha espresso forti obiezioni, criticando i due Paesi per la tolleranza e persino il sostegno dato ai «gruppi terroristici»

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile