Top

Zelensky: "La concessione della nostra terra e sovranità non può essere definita pace"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky di fatto smentisce il racconto secondo il quale Kiev dovrerbbe rinunciare ai suoi territori invasi dalla Russia di Putin

Zelensky: "La concessione della nostra terra e sovranità non può essere definita pace"
Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy

globalist Modifica articolo

19 Novembre 2022 - 11.43


Preroll

Guerra in Ucraina, molti spingono per una mezza capitolazione ucraina e l’accettazione della violenza con la quale Putin ha occupato e annesso territori di uno stato sovrano.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ma che pace sarebbe? Pace o solo una finta fine dell’ostilità in attesa che qualcuno riparta?

Middle placement Mobile

«Qualsiasi concessione della nostra terra o della nostra sovranità non può essere definita pace. I compromessi porteranno nuovo sangue. Una vera pace duratura e onesta non può che essere il risultato del completo smantellamento dell’aggressione russa».

Dynamic 1

Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un discorso video all’International Security Forum di Halifax postato su Telegram. Ieri il suo consigliere, Mykhailo Podolyak, aveva affermato che la guerra potrebbe finire anche prima che l’Ucraina liberi tutti i territori con mezzi militari. 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile