Conte contro armi a Kiev ma rilancia: "Il governo sia euro-atlantico"
Top

Conte contro armi a Kiev ma rilancia: "Il governo sia euro-atlantico"

Il leader del M5s parla del prossimo governo e si augura che un esponente di Forza Italia non abbia la Farnesina viste le posizioni di Berlusconi

Conte contro armi a Kiev ma rilancia: "Il governo sia euro-atlantico"
Giuseppe Conte
Preroll

globalist Modifica articolo

20 Ottobre 2022 - 19.46


ATF

Conte ora fa un po’ il Masaniello e un po’ il movimentata cercando di recuperare consenso verso  il Pd.

Conte: M5s vota contro armi a Kiev? Non servono più

“Il governo uscente non ha neppure accettato un confronto parlamentare” sull’invio di armi a Kiev. “Una democrazia matura” deve “avere una discussione su questi passaggi. Negli Usa pubblicano sui siti gli invii militari. La nostra posizione è chiara: ci sembra che in questo momento servano negoziati di pace. Paesi come gli Usa continuano a rifornire gli ucraini”, “non credo sia questa la priorità”.

 Lo ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte al termine delle consultazioni. Alla domanda se il M5s voterà contro invio delle armi a Kiev, risponde solamente: “Non è più necessario da parte dell’Italia l’invio di armi”.

Un’opposizione unitaria non è nell’ordine delle cose

“Un’opposizione unitaria non è nell’ordine delle cose, non è in questo orizzonte che possiamo sperimentarla. Il Pd farà il suo percorso congressuale, noi faremo le nostre battaglie, su molte potremo trovarci insieme ma non credo sia questo il tempo di dare vita a una cabina di regia, a una opposizione coordinata”. 

Leggi anche:  Conte propone una nuova costituente del M5s: "Disponibile anche a farmi da parte se dovessi essere un ostacolo"

Farnesina non vada ad esponente Fi

Il M5s ha espresso “forte perplessità a Mattarella che il dicastero della Farnesina, così centrale, possa essere affidato a un esponente di Fi”. 

Il governo abbia chiara posizione euroatlantica

“Ci aspettiamo un esecutivo a forte vocazione europeista, una connotazione e una trazione necessaria e indiscutibile, un esecutivo che abbia chiara la collocazione euroatlantica e che sia pronto ad affrontare la crisi in atto”.

Native

Articoli correlati