Top

Zelensky replica alle annessioni di Putin: "Chiediamo l'adesione accelerata alla Nato"

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha annunciato che l'Ucraina chiederà formalmente una adesione accelerata alla Nato. Questo dopo l'adesione unilaterale di parti dell'Ucraina da parte della Russia

Zelensky replica alle annessioni di Putin: "Chiediamo l'adesione accelerata alla Nato"
Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky

globalist Modifica articolo

30 Settembre 2022 - 16.42


Preroll

Verso una escalation? Le premesse ci sono. Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha annunciato che l’Ucraina chiederà formalmente una adesione accelerata alla Nato. «Adottiamo una misura decisiva firmando la candidatura dell’Ucraina in vista di una adesione accelerata alla Nato», ha affermato Zelensky in un video diffuso sui social media pochi minuti dopo che la Russia ha formalizzato l’annessione di quattro regioni ucraine.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Di fatto, abbiamo già completato il nostro percorso di avvicinamento alla Nato: abbiamo già provato l’interoperabilità con gli standard dell’Allenza, sul campo di battaglia e in ogni altro aspetto della nostra interazione. C’è fiducia reciproca, ci aiutiamo e proteggiamo reciprocamente”, ha spiegato Zelensky in un comunicato.

Middle placement Mobile

“In questo consiste l’Alleanza, de facto: oggi l’Ucraina chiede che venga riconosciuta anche de jure, in base a una procedura coerente con l’importanza della protezione della nostra intera comunità, una procedura accelerata”, ha concluso.

Dynamic 1

La reazione di Kuleba

 «Non cambia nulla in Ucraina e nel mondo» dopo l’annunciata adesione di quattro regioni ucraine da parte del presidente russo Vladimir Putin. E’ solo «la dimostrazione che dialogare con Putin non serve a nulla». Parola del ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, che ha definito «un segno di debolezza» la recente mobilitazione parziale di 300mila riservisti russi. «Molti russi moriranno semplicemente perché Putin non può riconoscere che sta perdendo questa guerra», ha detto in una intervista a France 24. E’ «un atto di disperazione» anche la minaccia russa di usare armi nucleari, ha aggiunto.

Dynamic 2

Sulle zone dove si sono svolti quelli che la comunità internazionale ha definito «referendum farsa», Kuleba ha detto che la Russia non controlla nemmeno tutte quelle aree e le forze ucraine stanno «progredendo bene» nella regione di Donetsk, in particolare intorno allo snodo ferroviario di Lyman.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile