Turchia, tensione sul Mar Egeo: "Reagiremo all'impertinenza della Grecia"
Top

Turchia, tensione sul Mar Egeo: "Reagiremo all'impertinenza della Grecia"

Il governo della Turchia ha ribadito lo stato di tensione con la Grecia, dopo le accuse rivolte ad Atene di aver disturbato alcune manovre militari dell'aviazione di Ankara.

Turchia, tensione sul Mar Egeo: "Reagiremo all'impertinenza della Grecia"
Una fregata della Marina turca
Preroll

globalist Modifica articolo

2 Settembre 2022 - 10.32


ATF

Tra Turchia e Grecia continua a circolare una tensione crescente, dopo le accuse del governo di Ankara ad Atene di aver puntato radar militari contro aerei turchi. La Turchia «continuerà a reagire all’«impertinenza» della Grecia. Lo ha affermato il ministro della Difesa turco Hulusi Akar, come riporta Anadolu, durante una cerimonia militare, in riferimento all’accusa lanciata da Ankara in questi giorni secondo cui Atene avrebbe puntato radar contro F-16 turchi disturbandoli durante una missione dell’Alleanza atlantica nell’Egeo.

La Nato, e anche Paesi terzi, dovrebbero guardare alle azioni e alla retorica della Grecia che «non sono in linea con lo spirito di amicizia e di alleanza», ha aggiunto Akar chiedendo un giudizio «obiettivo» da parte degli alleati. 

Dal 2 luglio, la missione ha reso note le sue attività a tutti gli alleati Nato, tutti ne erano a conoscenza», ha detto Akar affermando come sia «impossibile» che la Grecia fosse all’oscuro delle attività dei caccia turchi. «Nonostante questo, hanno intercettato i nostri F-16 che stavano svolgendo il loro dovere in ambito Nato.

Leggi anche:  Storia di Selahattin Demirtas, il Gramsci curdo che resiste a Erdogan

La Grecia ha affermato il falso sostenendo di non sapere che si trattasse di caccia turchi», ha affermato il ministro della Difesa turco. Ankara sostiene che, dall’inizio dell’anno, aerei da guerra greci abbiano violato lo spazio aereo turco per 256 volte e in 158 occasioni disturbato caccia della Turchia.

Native

Articoli correlati