Top

Il Papa di ritorno dal Canada: "Quello contro gli indigeni è stato un genocidio"

Le parole di Papa Francesco di ritorno dal Canada dove ha chiesto perdono alle popolazioni native per gli abusi della chiesa.

Il Papa di ritorno dal Canada: "Quello contro gli indigeni è stato un genocidio"
Papa Francesco in Canada

globalist Modifica articolo

30 Luglio 2022 - 11.02


Preroll

L’opposizione di Papa Francesco alla colonizzazione e alla costrizione dei popoli nativi americani ad adottare la cultura occidentale è stata netta. “È vero, non ho usato la parola perché non mi è venuta in mente, ma ho descritto il genocidio e ho chiesto scusa, perdono, per questo ‘lavoro’ che è genocida”, “sì è una parola tecnica genocidio, io non l’ho usata perché non mi è venuta in mente, ma ho descritta è vero, sì, sì è un genocidio”, ha detto Papa Francesco parlando degli indigeni e del colonialismo rispondendo alla domanda di una giornalista canadese sul volo di ritorno che da Iqaluit lo ha riportato a Roma. Lo scrive Vatican News.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Poi questa dottrina della colonizzazione, è vero, è cattiva, è ingiusta ed è usata anche oggi. Lo stesso. Con guanti di seta forse. Ma è usata anche oggi”, ha aggiunto. E “tornando alla colonizzazione nostra, diciamo quella in America, quella degli inglesi, dei francesi, degli spagnoli e dei portoghesi, sempre c’è stato quel pericolo, anzi quella mentalità: noi siano superiori e questi indigeni non contano. E questo è grave. Per questo dobbiamo lavorare su quello che dici. Andare indietro e sanare – diciamo così – quello che è stato fatto male. Ma nella consapevolezza che oggi esiste lo stesso colonialismo. Pensa per esempio un caso – che è universale mi permetto di dire – pensa al caso dei Royngya in Myanmar, sono considerati di un livello inferiore, non hanno diritto di cittadinanza. Anche oggi”.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile