Ucraina, i Paesi Brics sostengono i negoziati: "Preoccupazione per l'emergenza umanitari"
Top

Ucraina, i Paesi Brics sostengono i negoziati: "Preoccupazione per l'emergenza umanitari"

Lo si legge nella «dichiarazione di Pechino», adottata dai cinque Paesi al termine del vertice in teleconferenza di oggi, il quattordicesimo del blocco.

Ucraina, i Paesi Brics sostengono i negoziati: "Preoccupazione per l'emergenza umanitari"
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Giugno 2022 - 19.04


ATF

Il summit dei Paesi Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) ha partorito una nota a sostegno i negoziati tra Russia e Ucraina, esprimendo preoccupazione per la situazione umanitaria nelle zone colpite dalla guerra. 

Lo si legge nella «dichiarazione di Pechino», adottata dai cinque Paesi al termine del vertice in teleconferenza di oggi, il quattordicesimo del blocco. «Abbiamo discusso la situazione in Ucraina e richiamato le nostre posizioni nazionali come espresse nei fori appropriati, ovvero il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite», si legge nella dichiarazione, che esprime poi «sostegno agli sforzi del segretario generale dell’Onu, delle agenzie Onu e della Croce Rossa Internazionale per fornire assistenza umanitaria in accordo con i principi basi di umanità, neutralità e imparzialità fissati nella risoluzione 46/182 dell’Assemblea Generale dell’Onu»

Leggi anche:  Ucraina, il consigliere di Biden accusa: "Putin guadagna terreno mentre la Camera non approva gli aiuti"
Native

Articoli correlati