Top

Orban, l'uomo di Putin nella Ue: "Basta sanzioni, ci serve la pace"

L'ungherese Orban come Salvini sta attento a non fare e dire nulla che scontenti lo Zar imperialista. Fosse dipeso da gente come lui l'Ucraina sarebbe già stato annesso

Orban, l'uomo di Putin nella Ue: "Basta sanzioni, ci serve la pace"
Vladimir Putin e Viktor Orban

globalist

23 Giugno 2022 - 19.52


Preroll

Orban è l’uomo di fiducia di Putin nell’Unione europea: fosse dipeso da lui le truppe russe sarebbero arrivate a Kiev, deposto Zelensky e nella migliore delle ipotesi instaurato un governo fantoccio. Nella peggiore annessa l’intera ucraina.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E anche adesso l’uomo forte di Budapest fa esattamente quello che fa in Italia il suo amico Salvini: prendere posizioni mascherate da pace che in realtà vanno a vantaggio solo della Russia,

Middle placement Mobile

“Quello di cui abbiamo bisogno ora è la pace, non nuove sanzioni, perché l’unico antidoto all’inflazione dovuta alla guerra è la pace». Così in un post su Facebook il primo ministro ungherese Viktor Orban. E come si fa la pace? Lasciando Putin invadere l’Ucraina, come sta facendo, o convincerlo a fermarsi, come tutti chiedono senza essere ascoltati.

Dynamic 1

Il caso Lituania

 Per quanto riguarda il traffico merci tra la Russia e Kaliningrad, in Lituania «stiamo semplicemente applicando il quarto pacchetto di sanzioni adottate in marzo. Non stiamo introducendo sanzioni nazionali: stiamo solo applicando le sanzioni in base alle regole fissate dall’Ue. Probabilmente bisogna definire quelle regole in modo più preciso, ma continueremo ad applicare le sanzioni in base alle regole Ue».

Dynamic 2

Lo dice il presidente lituano Gitanas Nauseda, a margine del Consiglio Europeo a Bruxelles. «Non è una questione bilaterale tra la Russia e la Lituania, è una questione tra l’Ue e la Russia. Mi aspetto solidarietà da parte dei colleghi», conclude.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage