Israele rifiuta il consolato americano per i palestinesi a Gerusalemme: "Non c'è posto per loro"
Top

Israele rifiuta il consolato americano per i palestinesi a Gerusalemme: "Non c'è posto per loro"

Il consolato americano nella città santa è stato chiuso nel 2019 dall'allora presidente Donald Trump. Il nuovo presidente americano Joe Biden vorrebbe ora riaprire il consolato. 

L'ambasciata Usa a Gerusalemme
L'ambasciata Usa a Gerusalemme
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Novembre 2021 - 16.12


ATF

Il Primo Ministro israeliano Naftali Bennett e il Ministro degli Esteri Yair Lapid hanno ribadito che non c’è alcuna intenzione di riaprire il consolato americano per i palestinesi a Gerusalemme: “Abbiamo espresso la nostra posizione coerentemente, con calma e senza drammi, spero sia capita. Gerusalemme è capitale solo di Israele” ha detto il conservatore Bennett. 
“Se gli americani vogliono aprire un consolato a Ramallah, per noi non è un problema. Ma la sovranità a Gerusalemme appartiene ad un solo paese, Israele”, ha aggiunto il centrista Lapid. Il consolato americano nella città santa è stato chiuso nel 2019 dall’allora presidente Donald Trump, che lo ha poi integrato nell’ambasciata americana, spostata da Tel Aviv a Gerusalemme. Il gesto era stato interpretato dai palestinesi come una riduzione del livello dei loro rapporti con Washington. Il nuovo presidente americano Joe Biden vorrebbe ora riaprire il consolato. 

Leggi anche:  Israele, elogio di Tel Aviv: l'anti Gerusalemme" laica e progressista
Native

Articoli correlati