La Cina sul rapporto sull'origine del Covid: "Una bugia ripetuta mille volte resta una bugia"
Top

La Cina sul rapporto sull'origine del Covid: "Una bugia ripetuta mille volte resta una bugia"

Il portavoce del ministero degli Esteri sul rapporto americano dell'Office of Director of National Intelligence che non esclude la fuga dal laboratorio

Wang Wenbin
Wang Wenbin
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Ottobre 2021 - 19.03


ATF

La Cina continua a respingere con forza l’idea della fuga da laboratorio del Covid-19, e lo ha voluto sottolineare anche durante il G20.
“Una bugia ripetuta mille volte è pur sempre una bugia.
Non importa quante volte il rapporto venga pubblicato o in quante versioni arrivi: non cambierà il fatto che questo rapporto è, in sostanza, politicizzato e falso, privo di basi scientifiche e di credibilità”.
Così il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Wang Wenbin ha risposto oggi ad una domanda sul rapporto americano dell’Office of Director of National Intelligence (Odni), secondo cui sia l’ipotesi della trasmissione del Coronavirus da animale ad essere umano che quella di una fuga di laboratorio sono plausibili.
Lo studio sulle origini del Coronavirus è un tema scientifico serio e complesso è può essere realizzato solo dagli scienziati attraverso una cooperazione globale, ha aggiunto il portavoce.

Leggi anche:  La Cina 'condanna fortemente' la strage dei palestinesi in cerca di cibo a Gaza
Native

Articoli correlati