Top

La Spagna reagisce al negazionismo di Miguel Bosè e No-Mask: "Mettiamo la mascherina"

Una campagna social in risposta alla manifestazione anti-scientifica di chi accusava il governo di dittatura per me misure anti-Covid

Mascherina
Mascherina

globalist

18 Agosto 2020 - 10.59


Preroll

I fascio-negazionisti ci sono in tutto il mondo e ieri al grido di “Liberta’!”, centinaia di persone sono scese in piazza a Madrid per protestare contro l’uso obbligatorio delle mascherine e le altre restrizioni imposte dal governo spagnolo per contenere la pandemia di coronavirus.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Una folla si è radunata sotto un’enorme bandiera spagnola gialla e rossa che sventola nella Plaza Colon, nel centro della capitale, in risposta agli appelli sui social media. I manifestanti espongono cartelli con slogan come “Il virus non esiste”, “Le maschere uccidono” e “Non abbiamo paura”. La manifestazione ha attirato una varietà di partecipanti, tra cui teorici della cospirazione, libertari e oppositori delle vaccinazioni.

Middle placement Mobile

Purtroppo uno dei personaggi che hanno acceso gli animi sui social (anche se ha invitato a manifestare pacificamente) è stato Miguel Bosè, ossia il figlio dell’ex miss Italia Lucia Bosè che nei mesi scorsi è morta di Covid.

Dynamic 1

 

Dynamic 2

Così in Spagna è stata lanciata una nuova campagna social: #YoMePongoLaMascarilla  possa mi metto la mascherina.

In decine hanno lanciato appelli e postato video per contrastare la furia negazionista. E non sono mancati anche video ironici su Miguel Bosè.

Dynamic 3

 

Dynamic 4

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile