Macron attacca Erdogan sulla Libia: "Ha una responsabilità criminale e fa parte della Nato"

Il presidente francese dopo l'incontro con Angela Merkel, ha denunciato ancora una volta l'"accresciuta" presenza militare di Ankara in Libia

Emmanuel Macron

Emmanuel Macron

globalist 29 giugno 2020

Non si amano e non se le mandano a dire: nuova puntata nella querelle tra Francia (abbastanza sensibile alle ragioni del generale Haftar) e Turchia sulla Libia, Paese nel quale si accusano a vicenda di giocare "un gioco pericoloso".


Emmanuel Macron ha accusato Ankara di avere "una responsabilità storica e criminale", mentre "pretende di far parte della Nato".


"Noi siamo in un momento di indispensabile chiarimento della politica turca in Libia, che è per noi inaccettabile", ha detto il presidente francese in una conferenza stampa dopo un incontro con Angela Merkel, denunciando ancora una volta l'"accresciuta" presenza militare di Ankara in Libia e di aver "inviato in modo massiccio combattenti jihadisti dalla Siria".