La puntualità svizzera non è un modo di dire: sale sul bus con 4 minuti di anticipo e viene multata
Top

La puntualità svizzera non è un modo di dire: sale sul bus con 4 minuti di anticipo e viene multata

Il controllore lʼha trovata a bordo con un abbonamento orario che le permetteva la corsa solo dopo pochi minuti

Svizzera
Svizzera
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Settembre 2018 - 09.30


ATF

Una 92enne si è vista comminare una multa di 100 franchi perché è salita su un autobus in anticipo di 4 minuti. E’ successo a Winterthur, Zurigo. L’anziana è titolare di un abbonamento che le permette di usare i mezzi pubblici dalle 9 del mattino. Il controllore, però, l’ha “scovata” alle 8:56 e per lei è scattata la sanzione.

“La regola è corretta, ma mi sono parecchio arrabbiata: mi sarei aspettata che mi venissero incontro”, ha detto alla stampa locale la signora. L’episodio risale al 7 agosto ma è salita agli onori della cronaca grazie al tam-tam social. Gli utenti si sono infatti divisi tra chi avrebbe chiuso un occhio e chi, inflessibile, dice che le regole ci sono e vanno rispettate.
Un portavoce della compagnia di trasporti ha ammesso che un controllore può, talvolta, chiudere un occhio. Ma ci vuole una linea chiara altrimenti potrebbero innescarsi discussioni che impedirebbero i normali controlli.

Leggi anche:  Un uomo ha accoltellato diverse persone a Zofingen, nel nord del Paese: l'aggressore è stato arrestato
Native

Articoli correlati