Ciclismo, l'ultima frontiera del doping: i bambini
Top

Ciclismo, l'ultima frontiera del doping: i bambini

Un test di Nado Italia, ha infatti trovato positivo al Mesterolone (potente anabolizzante) un ciclista di appena 14 anni.

Doping su atleti bambini
Doping su atleti bambini
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Giugno 2017 - 15.59


ATF

Il business del doping non si ferma neppure davanti ai bambini, sempre più giù fino a travolgere atleti che sono giovanissimi: un test di Nado Italia, ha infatti trovato positivo al Mesterolone (potente anabolizzante) un ciclista di appena 14 anni. Si tratta di un vero e proprio record negativo: il controllo è stato effettuato in occasione di una gara regionale. L’atleta è stato subito sospeso dal tribunale nazionale antidoping del Coni, su proposta della Procura.

Leggi anche:  In ricordo Gian Piero Galeazzi, "principe" dei giornalisti sportivi (e non solo)
Native

Articoli correlati