Serial killer nel parco di Berlino: terzo ucciso in una settimana
Top

Serial killer nel parco di Berlino: terzo ucciso in una settimana

Paura nella capitale tedesca. Domenica un ragazzo italiano è stato ritrovato ferito a morte in un parco del quartiere Friedrichshain.

Berlino
Berlino
Preroll

Desk2 Modifica articolo

18 Maggio 2017 - 17.12


ATF

C’è un serial killer per i parchi di Berlino? È un’ipotesi non così campata in aria, dopo l’ultimo omicidio: una 19enne è stata uccisa nella notte in un giardino pubblico della capitale tedesca. Come riportato dalla Bild, il cadavere della ragazza è stato rinvenuto alle 3:30 in un’area verde del quartiere di Reinickendorf, nord della città. Un sospetto è stato fermato dalla polizia. Data la natura delle ferite alla testa, gli inquirenti non hanno dubbi che si sia trattato di un omicidio, ma la causa esatta della morte sarà chiarita solo dall’autopsia. E’ il terzo delitto a Berlino in pochi giorni e la lunga scia di sangue potrebbe addirittura partire dal 2013. Domenica era stato ferito a morte un italiano.
Domenica un ragazzo italiano, Stefan Unterweger, era stato ritrovato ferito a morte in un parco del quartiere Friedrichshain: il 34enne è deceduto in ospedale. Nessuna traccia dell’omicida. Mercoledì un uomo di 43 anni, Ali O. è stato colpito a morte con una mazza da baseball su un marciapiede a Berlin-Neukölln alle 8 del mattino. Gli aggressori sono fuggiti.

Leggi anche:  La Germania pressa ancora Israele per lo stop della guerra a Gaza

Le generalità della 19enne trovata morta nel parco non sono state rese note. Secondo le testimonianze raccolte dalla Bild, alcuni abitanti hanno udito grida e diverbi nella notte, ai quali non hanno prestato attenzione, poiché nella zona vi è molta movida.
La polizia di Berlino ha diffuso una nuova foto di Stefan Unterweger, il 34enne italiano accoltellato nella notte tra sabato e domenica in un parco di Berlino, il Volkspark Friedrichshain. La squadra omicidi spera in tal modo di raccogliere nuove informazioni che aiutino a far luce sull’omicidio e ha rinnovato l’appello a chiunque abbia notato qualcosa di sospetto nel parco tra l’una e le 5 di notte, ai tassisti attivi in zona in quelle ore, nonché ai conoscenti della vittima a contattare le forze dell’ordine. Secondo una portavoce della polizia, sono 11 le segnalazioni giunte dopo il primo appello, diffuso lunedì. “Si indaga in tutte le direzioni, continuiamo a lavorare alacremente sul caso”

Native

Articoli correlati