Iran: 6 mesi di carcere per la figlia dell'ex presidente Rafsanjani
Top

Iran: 6 mesi di carcere per la figlia dell'ex presidente Rafsanjani

Fu arrestata durante manifestazioni anti-Ahmadinejad. E' accusata di propaganda contro l'establishment. Per cinque anni stop all'attività politica, culturale e giornalistica.

Iran: 6 mesi di carcere per la figlia dell'ex presidente Rafsanjani
Preroll

redazione Modifica articolo

3 Gennaio 2012 - 12.54


ATF

La figlia dell’ex presidente Akbar Hashemi Rafsanjani è stata condannata oggi a sei mesi di carcere con l’accusa di propaganda contro l’establishment. Lo riferisce l’agenzia di stampa Mehr, precisando che il verdetto è stato emesso da un Tribunale della Rivoluzione. Faezeh Hashemi è stata anche condannata al bando per cinque anni dall’attività politica, culturale e giornalistica, come si legge nel comunicato diffuso dal Tribunale della Rivoluzione che si occupa dei reati contro la nazione.

Hashemi, ex deputata di 48 anni, è una voce decisamente critica nei confronti dell’attuale presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad e non ha riconosciuto la sua rielezione nel 2009 accusandolo di frode elettorale. Ha anche partecipato a diverse proteste pubbliche contro Ahmadinejad ed è stata più volte arrestata, per poi essere sempre rilasciata. Tra le maggiori esponenti del movimento femminista iraniano, la Hashemi è anche a capo della Federazione sportiva femminile e giornalista del quotidiano ‘Zan’.

La pubblicazione è stata chiusa nel 1999 per propaganda femminista. Il potente clan degli Hashemi è gradualmente stato isolato dalla scena politica iraniana dopo che Ahmadinejad nel 2009 ha apertamente accusato Rafsanjani e la sua famiglia di appropriazione indebita. Rafsanjani, presidente dell’Iran dal 1989 al 1997, è stato uno dei principali artefici della Repubblica islamica, ma è stato isolato politicamente per i suoi rapporti critici con Ahmadinejad.

Leggi anche:  L'Iran nega con forza l'esistenza di un suo piano per assassinare Donald Trump
Native

Articoli correlati