Il tifoso della Roma malato terminale era un fake: ecco l'indiscrezione sulla telefonata in radio diventata virale
Top

Il tifoso della Roma malato terminale era un fake: ecco l'indiscrezione sulla telefonata in radio diventata virale

Secondo AdnKronos, la telefonata del tifoso della Roma che chiedeva alla sua squadra di vincere l’Europa League il 22 maggio, proprio nei giorni in cui lui si sarebbe dovuto sottoporre alla pratica del suicidio assistito in Svizzera, è falsa.

Il tifoso della Roma malato terminale era un fake: ecco l'indiscrezione sulla telefonata in radio diventata virale
La curva Sud della Roma
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Aprile 2024 - 15.50


ATF

Nelle ultime settimane era circolato sui social e nelle radio locali romane l’audio di una telefonata di un tifoso romanista, che dichiarava di essere malato terminale. Nell’audio, il tifoso emozionato chiedeva alla sua squadra di vincere l’Europa League il 22 maggio, proprio nei giorni in cui lui si sarebbe dovuto sottoporre alla pratica del suicidio assistito in Svizzera. AdnKronos ha però rivelato che l’audio è falso.

Ecco la ricostruzione dell’agenzia di stampa AdnKronos

“Ho già preso accordi con una clinica in Svizzera, che mi ha mandato le date”, ha detto in diretta a Te la do io Tokyo, programma radiofonico condotto dal famoso speaker Marione tutti i giorni dalle 10 alle 14. “Gli svizzeri sono strani, è come se stessi organizzando una gita a una spa. Una delle date che mi hanno proposto è il 22 maggio. E nella mia testa è scattato qualcosa, mi sono detto ‘Ma io il 22 maggio ho qualcosa da fare’. Poi mi sono ricordato, è la finale di Dublino”.

Leggi anche:  Sarri torna a parlare: "Mi hanno chiamato da Liga e Premier, la Juve? Non basta la Coppa Italia ma credo in Giuntoli"

La sua storia ha fatto il giro del web, è rimbalzata su tutti social scatenando tanta commozione. Al punto che questa mattina, l’allenatore della squadra giallorossa fresco di riconferma, Daniele De Rossi, ne ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del big match Roma-Milan per accedere alla semifinale di Europa League: “Daremo tutto per quel tifoso e per tutti gli altri. La questione ci ha toccato e la società sta cercando di rintracciarlo, a patto che lui lo voglia”.

Ma Edoardo, questo il nome con cui si è presentato alla radio (attenzione: è il suo vero nome), è proprio difficile che voglia farsi trovare. Perché si è inventato tutto. E ora sarebbe costretto a spiegare il motivo di tutto questo. Uno scherzo? Una goliardata tra amici? Chi può dirlo. Di sicuro da due giorni nel mondo sportivo romano non si parla d’altro. Ma la verità è che Edoardo non è disperato come racconta in radio: è vero che possiede dei cani (come ha raccontato alla radio). Ma ha anche tanto altro. A quanto risulta all’Adnkronos, ha una moglie con la quale si è sposato neanche un anno fa, una donna erede di una ricca e famosissima famiglia. 

Native

Articoli correlati