La Cina lancia Guowang: megacostellazione per portare Internet nelle zone remote
Top

La Cina lancia Guowang: megacostellazione per portare Internet nelle zone remote

La Cnsa ha avviato la produzione in serie dei razzi Long Mach 8 e la costruzione di nuove piattaforme di lancio

La Cina lancia Guowang: megacostellazione per portare Internet nelle zone remote
Il lancio di Long March 8
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Giugno 2023 - 10.10


ATF

La Cina ha avviato un piano per portare Internet nelle zone più remote attraverso una megacostellazione di satelliti in orbita bassa chiamata Guowang, composta da circa 13.000 satelliti. Attualmente, le costellazioni che offrono questo servizio nelle zone difficili da raggiungere sono Starlink di SpaceX e OneWeb, con partecipazione indiana, inglese e francese. Anche Jeff Bezos, fondatore di Amazon, ha in programma di lanciare la sua costellazione chiamata Kuiper.

L’Agenzia spaziale cinese (CNSA) prevede di inviare i primi satelliti Guowang alla fine dell’anno o all’inizio del prossimo, e si sta organizzando per completare la costellazione il prima possibile. Presso lo spazioporto di Wenchang, sull’isola di Hainan, stanno costruendo nuove piattaforme per consentire lanci più frequenti, e stanno anche esaminando le strutture di lancio di Haiyang sulla costa orientale della Cina.

Parallelamente, la Cina sta concentrando sforzi sulla produzione in serie del razzo Long March 8, che l’anno scorso ha superato un test lanciando 22 satelliti in una sola missione. Grazie alle nuove strutture di produzione e collaudo, si prevede di costruire 50 razzi all’anno, secondo quanto riportato dal South China Morning Post. La principale società spaziale cinese, la China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC), aveva in programma di utilizzare il Long March 8 come piattaforma di prova per il riutilizzo, ma la proposta è stata scartata a favore di una produzione su larga scala e a basso costo per la megacostellazione.

Leggi anche:  Manager italiano trovato morto in albergo in Cina: Gianluca Brioschi aveva 54 anni, si indaga sulle cause

Nel frattempo, la China Academy of Launch Vehicle Technology (CALT) sta studiando una versione più grande del Long March 8, chiamata 8G. Questa versione utilizzerà motori più potenti e una carenatura più grande per aumentare la capacità di carico utile, consentendo così il lancio di un maggior numero di satelliti.

Native

Articoli correlati